giovedì 13 ottobre 2011

BZZZZZZZZZZ!

L'autrice mette le mani avanti e si scusa in anticipo coi gentili lettori per eventuali errori contenuti in questo post. Purtroppo per motivi indipendenti dalla sua volontà, lo sta scrivendo con un occhio solo!

Io amo la natura. Giuro. Non solo i gatti. Amo anche le lucertole, i granchi, i pesciolini, le tartarughe, i ragni, le lumache... ma le zanzare no. Quelle, con tutta la buona volontà, non riesco ad amarle. Sono sicura che anche loro svolgano un ruolo importante nel grande cerchio della vita. Ma preferirei che lo svolgessero lontano da me.
Io ho ancora le zanzare in casa. Voi? Le mie sono piccole e parecchio agguerrite. E a quanto pare sono lì a riprodursi come forsennate. Perché le zanzare che pungono sono solo le femmine, che hanno bisogno di sangue per produrre le uova. E le mie pungono come ossesse. Ergo, probabilmente mentre non me ne accorgo in casa mia si consumano vere e proprie orge zanzaresche.
Io avevo sempre pensato che il punto più fastidioso in cui una zanzara potesse pungermi fosse la pianta del piede. Ma stanotte ho cambiato idea. Stanotte una perfida, piccola, maligna creaturina alata ha trovato un posto ancora più irritante. Un occhio!
Sì, la bastarda mi ha punto esattamente sopra una palpebra. Quella sinistra, per la precisione. Adesso ho un occhio gonfio come una nespola e ho una visione del mondo a due dimensioni. Sembro Willy l'Orbo.
So che non ve ne frega niente, ma a qualcuno dovevo pur dirlo...
Perché io quelle piccolette lì un po' le invidio. Hanno una tempra d'acciaio, a ben pensarci. Noi umani facciamo di tutto per dissuaderle, per farle fuori addirittura, e loro niente. Resistono a tutto e continuano imperterrite a ronzare, pungere e fare festini hard a base di sangue. In confronto a loro i vampiri di Twilight non sono che principianti.

2 commenti:

Giustina ha detto...

ah, l'occhio! è successo anche a me, due volte, e tutte e due ho portato gli occhiali da sole anche in casa per non beccarmi i 7 anni di sfiga mandandoli in frantumi. un mostro! la guerra è guerra. io dipendo ancora dal vape che è sempre attaccato alla corrente. anche se, lo ammetto e un po' me ne vanto pure, ammazzarle in un corpo a corpo è molto più soddisfacente. abbasso i vampiri.

IsaBella ha detto...

Io ce l'avevo il vape. E anche l'autan. Ma le zanzare autunnali sono bastarde, l'autan se lo bevono come aperitivo e sul vape ci fanno i festini. Ammazzarla l'avrei ammazzata SE fossi riuscita ad acchiapparla. Eravamo due umani e tre gatti contro una zanzara, ma ha vinto lei. G è stato beccato sulle nocche, che abbiamo prontamente irrorato di ammoniaca (puzza!!!) ma io sull'occhio non ci potevo mettere niente, ed era (guarda caso) l'UNICO punto sul quale non avevo messo l'autan. Ah, ma se stanotte la ribecco ne faccio polpette, maledetta vampira di @#*§@ :-\
I.